*chi sono*


Stesa su un letto(o su un pavimento freddo) nel mezzo tra il mare e la montagna, vivo in un  angolo idilliaco del mondo: piccolo, tra verde e blu, tra case in calcestruzzo e in pietra diroccate, tra castelli e boutique, tra chi desidera evadere e chi invece non ne ha il coraggio perchè troppo innamorato, in un golfo storico la cui costa venne smussata dal forte canto delle sirene d'Ulisse, e dagli scontri tra le flotte dei greci e i romani, ai piedi di un colle che ci ha dato la vita e le origini, e di fronte ad un mare che ancora ci fa onore e ci ama. Sin da piccola ho sempre vissuto nella stessa casa, al centro esatto di questo stesso paese che non ho mai lasciato e che mi ha resa prigioniera nella mente e nel cuore.

La mia vita è un continuo alternarsi di amore e odio, di voglia di fare e paura di farlo, una perenne intermittenza tra luce e ombra che mi spinge a volere e che subito dopo mi contringe a frenarmi. Una costante indecisione e una perpetua fermezza nell'essere sempre me stessa mutando in ogni istante. Per chi mi ha messa al mondo sono un angelo e un diavolo fusi in un unico spirito, che  si divertono spesso a confluire fuori dal corpo risalendo sulle spalle trasformandole in una sorta di bilancia e solitamente, sembra quasi che i miei genitori si divertino a far peso sulla spalla rossa del diavolo.
C'è chi non può che vedermi, invece, come un angelo ignaro dell'esistenza del male, degno di gloria e riconoscenza, perchè per chi lo merita, o per chi ancora non è  stato giudicato, mi impegno ad intonare dolci ninna nanne al diavoletto che è in me, per farlo addormentare, per cullarlo in una nenia che lo spinga ad abbandonarsi soavemente.
Fortunatamente, ho ricevuto in dono la forza della pazienza, della comprensione,e soprattutto la capacità di adattamento che mi ha resa spesso un membro insolito di luoghi comuni(non per me), immersa in un mare estraneo e burrascoso, timidamente imperiosa e tranquillamente in subbuglio.
La mia è un'anima complicata, soprattutto a me stessa che ancora non riesco e girare gli occhi e a guardarmi dentro, ma riesco a scorgere a volte, dopo il misfatto, i lati oscuri delle mie azioni,guardando al buio nero del mio essere, scorgendo angoli aguzzi e spigoli taglienti e  scovando lati aggressivi, demoralizzanti e sconfortanti.
Mi capita spesso di stupirmi di me stessa, di girare la testa e guardare l'angelo sulla spalla, che mi infonde uno strano potere, forse quello di bagnarmi le gote ogni volta che incontro Dio tra il rosso e il bianco di un sorriso, oppure quello di riuscire a vedere qualcosa di buono anche quando forse non c'è.
E altre volte anche il mio diavolo mi lascia interdetta, esortandomi ad andare contro me stessa, ad affondare con stizza nei mari più profondi del mio spirito tutti i valori in cui credo ed esortandomi a reagire con acida aggressività come se quella che appaio fuori non rifletti per nulla la favola che ho dentro.
Fin da quando ero piccola, il mio vero sogno è sempre stato quello di vivere in una favola, o meglio, di vedere un giorno realizzata, la favola che poco alla volta sto costruendo dentro di me, rubando e copiando le storie più strampalate e immaginando di vivere in un mondo fatto su misura, la mia.
Ho sognato di correre dietro a un coniglio col panciotto e di bere il tè in una tazza a metà; ho sognato di volare tra una liana e l'altra confondendomi tra la vegetazione e intonando il mio urlo più simile ad una sirena ambulante che al canto di un usignolo; ho sognato di camminare nella savana bruciata dal sole africano, accanto ad un leone e al suo cucciolo da coccolare; ho sognato di sguazzare nei fondali dell'oceano, tra una sirena ed un tritone, ma ecco che ad un certo punto, la realtà riaffiora inesorabile, come un riflesso maligno e  distorto in uno stagno di acqua rafferma,  e un branco di squali si avvicina alle sirene dopo che il leone si è lanciato all'inseguimento di uno strano coniglio bianco che corre per venire a salvare me dalla regina di cuori che, senza farsi troppi scrupoli, mi ha già tagliato la testa.
La realtà è una governante severa ed esigente, che ti sprona a dare il meglio, ma che ti demoralizza dopo averti svelato, senza troppi indugi, che i sogni, sono solo sogni.
Così, arrivi ad un certo punto in cui inizi a cercare una via di fuga, in cui inizi a bramare luoghi opposti e situazioni alienanti, e non ditemi che nessuno di voi ha mai cercato una strada alternativa alla realtà, che nessuno è mai riuscita a trovarla, in una fantasia, in una musica, nella vita di un altro, o , come nel mio caso, in un oggetto magico fatto di natura e arte, di carta e inchiostro, di spirito e corporietà, il libro.
I libri, l'arte, la musica, le storie di vita vissute, sono la concreta ed elargita evasione che mi concedo dalla realtà, sono il gancio a cui mi appendo quando sento il bisogno di rendere  insolita, speciale e  bizzarra la normale consuetudine della vita quotidiana.                                                                      
        10 cose che amo:
  1. il profumo delle fresie
  2. l'odore della terra
  3. i boschi e gli alberi(soprattutto i pini e i salici)
  4. il blu e il verde,il rosso e il viola
  5. le persone che trasmettono tenerezza
  6. i leoni(ma anche tutti gli altri animali)
  7. i lupi dal manto bianco
  8. la cultura degli indiani d'America
  9. il mare (sotto casa)
  10. i libri, quelli che ti fanno sognare

7 commenti:

  1. Ciao!!
    Scusami tantissimo! Ho appena visto il commento che mi hai lasciato mesi fa, ma... sono stata molto impegnata e fino ad ora non ho avuto il tempo di occuparmi del blog.
    Ricambio adesso volentieri, aggiungendomi al tuo blog che è davvero molto carino.
    La tua presentazione è molto bella e, se posso, ti faccio i complimenti anche per come scrivi.. uno stile curato e poetico :)

    Ripasserò al più presto!
    Ciao,
    buone letture

    Yvaine

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ben trovata Yvaine... apprezzo molto il pensiero e i complimenti e ti ringrazio.Intanto ti capisco, anche io ultimamente non sto curando molto il mio blog, diciamo che sono in piena "vacanza lavorativa" e che non ho uno spicciolo di tempo. Per di più lo stress mi sta impedendo anche di concentrarmi sulle mie letture, infatti stavo leggendo "across the univers" ma l'ho dovuto abbandonare, però lo riprenderò sicuramente il mese prossimo, fino ad ora mi è piaciuto molto e sicuramente ne parlerò... aspettati mie recensioni ^_^ un bacione

      Elimina
  2. Ciao tesorina, grazie per essere passata da me e per i complimenti, ho apprezzato tanto, il tuo blog mi piace un sacco e devo dire anche che scrivi molto bene...Anche a me piace sognare ♥ ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazieee, figurati per i complimenti.:D
      sei la benvenuta qui, torna quando vuoi*____* e grazie riguardo al mio modo di scrivere:3

      Elimina
  3. ciao io mi chiamo laura ed hai creato un blog davvero molto molto bello complimenti!

    RispondiElimina
  4. Ciao! Vorrei invitarti a partecipare al mio blog tour- pianeta scrittori. Iscriversi è semplicissimo e ci sono 37 libri in palio che andranno tutti ai 5 vincitori.
    Ti aspetto ;)

    http://chelibroleggere.blogspot.it/2015/09/giveaway-tour-pianeta-scrittori.html

    RispondiElimina

lascia pure un tuo commento per farmi sapere come la pensi:) ma sii educato: le critiche sono ben accette, le offese no !

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...